Italiano

Turismo - passeggiate in montagna

Malga Lodin

Malga Lodin

Al turista appassionato di natura, Paularo, offre numerose alternative. Di particolare rilievo sono i vari percorsi che si possono effettuare sulle montagne che circondano la vallata, adatti sia ad escursionisti esperti che a meno esperti. I percorsi che si sono creati riguardano le vie ferrate, le opere fortificate della Prima Guerra Mondiale, nonché altre escursioni per le montagne di Paularo.

Da Cason di Lanza a Rattendorf

Casera Val Dolce

Uno dei primi percorsi che il turista può affrontare è quello che parte dal Cason di Lanza e percorre la sella val Dolce fino ad arrivare alla malga di Rattendorf; principali motivi di interesse di questo percorso sono i boschi, la fauna, le piante pioniere, i fenomeni carsici grotte), le tracce di fortificazioni risalenti alla grande guerra, i panorami d’alta quota e le ampie vedute sulle montagne circostanti.

Da Ramaz al Passo Pecol di Chiaula

Rifugio Fabiani

Un secondo percorso riguarda un’escursione con partenza in casera Ramaz di sotto, si prosegue per casera Lodin bassa, il rifugio Fabiani, per arrivare al passo di Pecol di Chiaula. In questo percorso si può ammirare la vegetazione tipica dei luoghi umidi, la sua fauna, nonché i panorami alpini; inoltre vi è la possibilità di degustazione dei prodotti tipici locali presso le casere che si incontrano lungo la via.

Da Cason di Lanza a Rudniger Alm

Cason di Lanza

Altro percorso in cui il turista può ammirare i boschi, prati e pascoli di montagna, fauna e geologia, è quello che parte da casera Cason di Lanza ed arriva alla Rundniger Alm, passando per casera val Dolce e la sella di Aip

Da Cason di Lanza a Straninger Alm

Malga Cordin Grande

Il turista che vuole visitare le aree con tracce storiche, deve percorrere che porta dalla casera Cason di Lanza e arriva alla Straninger Alm. In questo percorso si toccano la casera Cordin grande, la sella Cordin e la casera Cordini piccola

Da Ramaz a Straninger Alm

Malga Meledis alta

L’ultimo percorso parte da Casera Ramaz di sotto, passa per Casera Ramaz alta, il passo Meledis e arriva alla Straniger Alm. Anche questo percorso, come i precedenti, permette al turista di ammirare i boschi, i prati e i pascoli di montagna, nonché la fauna tipica della zona.

Alta via "Val d'Incarojo"

Alta via "Val d'Incarojo"

Per i più esperti si consiglia l’alta via Val d’Incarojo: un’escursione che segue la dorsale tra il monte Sernio e il monte Zermula e che offre panorami suggestivi.

Vie ferrate

"zuc da guardie"

Per quanto riguarda le vie ferrate, il turista può scegliere di affrontare quella del “Zuc da guardie”, oppure quella del “monte Zermula” e infine quella della “falesie di Val Dolce e Lanza”.

Fortificazione della Prima Guerra Mondiale

Trincea sul monte Zermula

Di particolare importanza è l’escursione che riguarda le opere fortificate della Prima Guerra Mondiale. Il percorso parte da malga zermula e permette di esplorare trincee ed opere fortificate in galleria realizzate dai soldati durante il conflitto

Forra de "las Calas"

Las Calas

Infine, merita una visita la Forra de las Calas: particolare luogo in cui è possibile ammirare una singolare gola scavata nella roccia strapiombante dalla acque del torrente Chiarsò.

Palestra per rocciatori

Palestra per rocciatori

Per gli appassionati di scalate, è stata inaugurata una placca rocciosa attrezzata a ferrata situata a 300 m dal passo cason di lanza. La struttura è consigliata a famiglie, scolaresche e anche partecipanti.